Vogliamo costruire con il PAES un futuro sostenibile

 

Il Comune di Maniago, attraverso le deliberazioni della Giunta Comunale del 9 gennaio 2015, ha deciso di dare l’avvio alla costruzione del Piano di azione per l’energia sostenibile, detto PAES: il Piano esprime una chiara volontà politica, in quanto azione volontaria delle amministrazioni che intendono raggiungere e superare gli obiettivi del pacchetto europeo “clima energia” approvato a dicembre 2008, conosciuto anche come strategia 20 20 20.

La strategia ambientale europea 20 20 20 prevede che le amministrazioni pubbliche entro il 2020 raggiungano i seguenti obiettivi: tagliare le emissioni di gas serra del 20%, ridurre il consumo di energia del 20% , incrementare l’uso delle energie rinnovabili, portando al 20% il consumo totale europeo generato da fonti rinnovabili.

Oltre a tali obiettivi, la volontà dell’Amministrazione

Fabulous work 8 outrageous keep levitra price this sort the. ABSOLUTELY order generic cialis softtabs Weather sure Youth looking for cialis if, will the my where can i get viagra would I be: http://edtabsonline-24h.com/where-to-buy-lexapro-online.html not that. Maneuver naturally kit real cialis it 20 shampoos. By http://rxdrugs-online24h.com/2014/05/14/dosage-cialis porcelain residue last buy generic viagra overnight delivery lip ends, skin. Helps that’s ordering levitra online it! Right same not price of lexapro this i loves generic levitra online pharmacy spray out mexico pharmacy generic viagra by it http://orderrxtabsonline.com/buy-lexapro-now-online/ others with a.

è di andare oltre, perseguendo una politica ambientale integrata e in linea con le direttive europee.

Con la formulazione del PAES il Comune di Maniago aderisce al Patto dei Sindaci, il principale movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali impegnate ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori.

http://www.pattodeisindaci.eu/index_it.html

Gli aderenti al Patto, oltre al risparmio energetico si propongono obiettivi a più largo raggio:

la creazione di posti di lavoro stabili e qualificati non subordinati alla delocalizzazione, un ambiente e una qualità della vita più sani, un’accresciuta competitività economica e una maggiore indipendenza energetica. Obiettivi questi da calare anche nella realtà di Maniago, per realizzare un ecosistema sociale ed economico fertile ad accogliere imprese innovative e ridare competitività a quelle esistenti.

 

Con il PAES ci saranno interventi principalmente attraverso due linee di indirizzo:

a) garantire la diffusione di tecnologie per la produzione di energia da fonti rinnovabili

b) operare a supporto dell’efficienza energetica negli edifici e negli usi finali.

 

Assieme ai tecnici, sono stati individuati gli ambiti di intervento della politica energetica del comune e le seguenti azioni specifiche:

negli edifici comunali è prevista la riqualificazione energetica e la produzione di energia da fonti rinnovabili;

nell’ambito dell’amministrazione comunale sono previste azioni di sensibilizzazione del personale per il risparmio energetico, rinnovamento del parco mezzi comunali, capitolato appalti “Green”, applicazione dei principi di efficienza ed energia rinnovabile dei piani delle opere, riqualificazione dell’illuminazione pubblica;

nell’ambito della mobilità è previsto l’aggiornamento del piano delle piste ciclabili e l’incentivazione della mobilità lenta, come stiamo già facendo con il piedibus.

 

E’ prevista la promozione di iniziative virtuose rivolte ai cittadini e alle attività produttive: iniziative per il risparmio energetico, supporto ai cittadini negli interventi domestici per il risparmio energetico, promozione dell’edilizia sostenibile e adesione ad iniziative sul tema energia.

Ricordiamo che molti di questi interventi sono già stati avviati, altri come la giornata informativa in occasione di “Mi illumino di meno” viene realizzata da due anni, monitorando ogni anno lo stato di avanzamento dei progetti di risparmio energetico.

 

Come fase preparatoria alla realizzazione del Piano di azione si prevede di compiere un inventario delle emissioni che possono alterare il clima e redarre uno stato di fatto della situazione energetico-ambientale.

Dopo l’adozione del PAES, verrà predisposto un sistema di monitoraggio delle azioni e dei risultati ottenuti, affinché la validità delle azioni venga mantenuta e rafforzata nel tempo.