Superamento barriere architettoniche: approvato un progetto per il centro urbano.

Sugli interventi previsti per l’abbattimento delle barriere architettoniche l’amministrazione comunale è intenzionata a reperire ulteriori risorse.

La Giunta Comunale ha approvato, nella seduta del 13 novembre scorso, il progetto definitivo-esecutivo di una serie di interventi non obbligatori di superamento delle barriere architettoniche nel centro urbano.

Si tratta di un’azione tra quelle facenti parte del PISUS “Maniago 2015 – fra tradizione e innovazione” volto a una riqualificazione generale della città legato in particolare a un suo sviluppo sostenibile.

Il progetto, a firma dell’ing. Enrico Mattiuzzi, è stato redatto dall’ufficio tecnico Lavori Pubblici e prevede un importo complessivo di 55mila euro. I lavori più consistenti verranno effettuati in via Cesare Battisti, con la realizzazione di un nuovo tratto di marciapiedi di circa 100 metri, e in via della Repubblica, con la sistemazione delle “zone di sbarco” sul lato sud degli attraversamenti pedonali e la collocazione di nuova segnaletica; in totale sono stati individuati oltre 20 punti nei quali operare.

Nonostante l’importo abbastanza contenuto del progetto si tratta di un intervento altamente qualificante che si inserisce in un percorso, già attivato dalle precedenti amministrazioni comunali, di collaborazione e confronto con la Lega Italiana Handicap onlus di Maniago mirato a migliorare l’accessibilità e la vivibilità della città.

Il fatto che si tratti di interventi non obbligatori testimonia l’attenzione riguardo queste tematiche, comprovata dalla volontà dell’amministrazione comunale di reperire ulteriori risorse per avviare analoghi interventi in altre zone di Maniago.